ISCRIVITI ALLA FIOM
FIOM
''Le opinioni'' Davide Cerina'' - delegato Oto Mils - La lotta deve continuare !
  • Condividi:
  • Google Bookmarks
LA LOTTA DEVE CONTINUARE !

Che il mondo non si sarebbe fermato per qualche metalmeccanico in piazza è stato chiaro fin da subito, illuso è chi lo ha pensato e Stato/Imprenditori ce lo stanno dimostrando andando avanti nei loro intenti oggi ancor più di ieri … che l'azione del Governo e' inutile e senza senso mentre quella degli Imprenditori e' solo voglia di vessazione lo dobbiamo dimostrare noi Lavoratori continuando a lottare oggi cento volte più di ieri.
 
Quella che molti pensavano fosse la battaglia finale … la terrificante legge Fornero … si rivela oggi il “topolino” partorito dalla montagna che dopo un'agonia infinita ci lascia con una normativa meno chiara, con un sacco di pieghe legislative che servono solo ai bravi avvocati per infilarcisi dentro mentre scontenta gli imprenditori perché di fatto la strada dei licenziamenti è tortuosa ed onerosa e non ci sono elementi che migliorano la possibilità di acquisire lavoro o risorse economiche a condizioni di vantaggio … scontenta anche i Lavoratori che sono stati bombardati per mesi dai media da notizie destabilizzanti del proprio futuro, sono state peggiorate loro le condizioni previdenziali e sono stati obbligati a lasciare la serenità per far intervenire la rabbia per dovere di sopravvivenza.
 
Quindi ? … battaglia finale ? … solo un gran conflitto dove tutti hanno perso delle risorse preziose … qualcuno tempo, qualcuno soldi, qualcuno salute !!!
Di certo c'e' solo che questa “guerra santa” contro i Lavoratori l'hanno voluta gli Imprenditori pensando che con l'appoggio di Governo e di buona parte Sindacale l'avrebbero portata a termine in due mosse …invece noi siamo sempre qui a ribadire che è con noi che il mondo del lavoro deve trovare un accordo.
 
Il Direttivo straordinario di Giovedì sera ha evidenziato la necessità di dover sottolineare l'ennesimo schiaffo che i Sindacati Imprenditoriali stanno dando alla FIOM negandogli il tavolo per la contrattazione del nuovo CCNL e che è necessario farlo con l'astensione dal lavoro di Lunedì pomeriggio e con il presidio del gruppo Dirigente alla sede Bolognese di Confindustria … ricordiamo però che la lotta ha bisogno di “sissignore” ma anche di strategie che cambiano, ricordiamo che la linfa vitale di chi lotta è la chiarezza della meta ed anche qualche risultato apprezzabile nel medio periodo e soprattutto vorrei ricordare a titolo personale che la lotta si sviluppa anche con la velocità tra azione e reazione volendo dire che immaginerei più incisiva una Segreteria con una delega un po' più ampia sulle decisioni delle attività di “guerra” che eviti di dover coinvolgere la massa dirigente al completo (che non considero inutile ma complicata da gestire come tempistica) oltre ad auspicare una verifica dell'effettivo interesse di alcuni soggetti all'attività del Direttivo stesso cercandone un ricambio visto che alla FIOM serve, oggi più che mai, un gruppo dirigente che funzioni e che risponda.
 
LA LOTTA DEVE CONTINUARE … La legge Fornero e' passata … adesso noi dobbiamo giornalmente monitorare la situazione fabbrica per fabbrica ed individuo per individuo se necessario arginando con reazioni ingegnose nuovi episodi di abuso imprenditoriale …dobbiamo imparare ad usare lo strumento dell'RLS anche come arma per creare con forza il dialogo, dobbiamo smettere di vergognarci di “chiedere” e di creare gli step per farlo perché se loro pensano di fare ciò che vogliono allora anche noi possiamo fare ciò che vogliamo …dobbiamo capire che riusciremo a fare quello che siamo convinti per primi noi di ottenere !!
DOBBIAMO interpretare gli eventi con la luce dell'ottimismo e non come una sconfitta … il Governo sta attaccando gli Statali (e' una opportunita' e non un dramma)….. NOI dobbiamo solo dare il benvenuto nel gioco ai fratelli della Funzione Pubblica ed iniziare a giocare al loro fianco.
 
– LUNEDI E' NECESSARIO SCIOPERARE ed e' ancor più necessario che il gruppo Dirigente sia a Bologna, come qualcuno ha detto … “senza bisogno di grossi inviti”...
– Chiediamo e diamo se possiamo alla Segreteria una maggiore autonomia che velocizzi le azioni di “guerra” lasciando così più tempo per la fase di capillare informazione ai Lavoratori e troviamo modi affinché questa diventi veloce ed incisiva senza massacrare i Funzionari.
– Creiamo un Direttivo forte, deciso e partecipe e non ci formalizziamo nel percorrere strade di lotta parallele o alternative.
– Facciamo capire alle nostre aziende che la strada seguita da chi li rappresenta (Confindustria e nello specifico Federmeccanica) porta solo ad un gran minestrone che “impalla” tutti quanti (specie gli Imprenditori).
 
FACCIAMOGLIELO CAPIRE CON UN DOCUMENTO DELLA SEGRETERIA A FIRMA DLLE SINGOLE RSU ALL'INDIRIZZO DELLE DIREZIONI AZIENDALI DA TRASFERIRE AI PROPRI SINDACATI DI CATEGORIA.
Mi permetterei solo un'ultima nota, forse facilmente comprensibile a chi era presente al Direttivo Straordinario di Giovedi sera a Reggio Emilia … l'operazione dei 450 a Settembre e' OK ( mi verrebbe solo da dire … era ora !!!).


stampa questa pagina
FIOM Reggio Emilia Via Roma, 53 - 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522.457347 - Fax 0522.457399